Go to menu Go to content

Home > La bellezza universale

In questo particolare maggio piovoso mi sono ritrovata a passeggiare per Collecchio. In mezzo a pittoresche villette d’epoca ristrutturate si erge una piccola collina che porta alla chiesa del paese. Di fianco a questa si apre il Parco Nevicati, conosciuto in tutta la provincia per la famosa Festa Multiculturale, lì organizzata ogni anno tra fine giugno e inizio luglio. Ieri era deserto, o meglio, per il parco non c’erano persone, e il che non stupisce visto il meteo. Però era popolato da tantissimi coniglietti che saltellavano qua e là per il prato: davvero simpatici!
Nel mezzo del Parco Nevicati c’è una villetta, chiamata Villa Soragna, poiché apparteneva alla famiglia Pallavicino di Soragna, e l’intero parco un tempo era il suo giardino privato.
La villetta ora è divisa in diverse sezioni: a piano terra è stata allestita la biblioteca del paese, con una stanza adibita a sala conferenze, mentre il primo ed il secondo piano sono dedicati alle esposizioni, temporanee e permanenti.
Ieri, ossia la mattina del 7 maggio, alle ore 11 c’è stata l’inaugurazione di un’esposizione temporanea chiamata “La bellezza nell’universo dell’arte”, e la villa era decisamente più gremita di quanto non fosse il parco!
L’esposizione ha voluto presentare le opere di venticinque artisti contemporanei provenienti dalle province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia, con l’unico filo conduttore contenuto nel titolo stesso dell’esposizione, ossia la Bellezza. Ci si perde così tra numerosi lavori che si rifanno a diverse correnti artistiche del Novecento, dall’impressionismo all’espressionismo, dall’informale al cubismo, fino alle più moderne installazioni contemporanee. I quadri esposti sono degli artisti Paolo Bottioni, Domenico Caccioli, Claudio Cesari, Massimo Violi, Marco Pelosi, Giovanna Scapinelli, Vincenzo Vernizzi e Mauro Buzzi. Inolre, in ogni stanza sono presenti le opere degli scultori Fausto Beretti, Mariangela Canforini, Danilo Cassano, Carmen Coruzzi, Raimonda Guida, Claudio Lucchetti, Daniela Monica, Vasco Montecchi e Giovanni Ortolani, più due imponenti installazioni di Fabrizio Sabini e Giuseppe Bigliardi. Al termine della visita mi è stato consegnato il bellissimo catalogo della mostra, comprensivo anche delle poesie di autori contemporanei come Miranda Amoretti, Paolo Tinti, Alice Ramploud, Alessandra Vignoli, Laura Olivieri e Tommaso Tommasi, e qualcuna di grandi autori del Novecento, locali, come Attilio Bertolucci, e non, come Gabriele d’Annunzio.
Si è rivelato davvero un interessante viaggio nel mondo di questi artisti che avvicinandosi ad alcune delle più grandi correnti artistiche contemporanee sono stati capaci di rappresentare la bellezza universale dell’arte.
L’esposizione resterà aperta fino al 28 maggio, ed è un’occasione da non perdere per scoprire questi talenti nascosti tra la nostra gente.

Unisciti al progetto!

Aiutaci a far crescere il progetto inviando una tua storia, con i luoghi e i personaggi famosi associati, se possibile. La pubblicheremo sul sito con il tuo nome!
Sei titolare di un servizio? Supporta il progetto aderendo al sistema di affiliazione di ParmaTales in modo gratuito, per valorizzare il territorio del Ducato di Parma e Piacenza!

La
Duchessa

Seguimi! Viaggia con me nel Ducato di Parma e Piacenza...

La Duchessa

Conosci altre storie
del Ducato?

Sei appassionato di misteri e promozione del territorio? Mandaci i tuoi racconti, indicando le fonti, il luogo, i personaggi celebri associati...pubblicheremo la tua storia con il tuo nome! La Duchessa ti sta aspettando...

Invia la tua storia

Parma Tales

Home > La bellezza universale